In te Ateo, dall’etrusche parole, trascorre

un’esistenza  più scura di ogni margine di foglia

 

 invisibilmente risuonerà  un pensiero innocente

nei tempi dell’anno celato,

 

non solo tempo, sede,

 

dimora, ombra di chi fugge nel falso silenzio

sciolto da soverchio rintrono, forte, dal calco del vuoto

 

il sobbalzo riporta al tuo sentiero a imbastire verità

2 Risposte a “A te Ateo”

  1. Rosemary3 ha detto:

    Carissima, mi ha fatto immenso piacere leggerti! Ti ho inserito tra i preferiti e così verrò a leggerti…
    Ros

  2. Jalesh ha detto:

    Grazie del tuo passagio sul mio blog. Meraviglioso qui da te….complimenti

Lascia un commento